Home Wiki > Annuncio di rilascio
Sign up | Login

(Reindirizzamento da Release announcement)

Annuncio di rilascio

tagline: Da openSUSE.

Cari contributori, amici e sostenitori: la nuova versione di openSUSE è tra noi! Otto mesi di pianificazioni, creazione pacchetti, aggiunte di funzionalità, test e risoluzione di numerose questioni vi hanno consegnato ciò che di meglio il Software Libero e Open Source ha da offrire, con il tocco verde tipico di openSUSE: stabile e strabiliante.

Questo rilascio ha tratto beneficio dai miglioramenti apportati all'infrastruttura per i test di openSUSE e dall'accresciuta sollecitudine per la correzione dei bug. Nonostante una combinazione di oltre 6000 pacchetti che supportano 5 architetture non potrai mai essere perfetta, siamo orgogliosi di annunciare che questa openSUSE rappresenta davvero il meglio che il Software Libero ha da offrire! Gli ambienti desktop più aggiornati (addirittura cinque!), server e tecnologie per il cloud, strumenti di sviluppo software e tutto il resto sono già inclusi, assieme a un gran numero di eccitanti, nuove tecnologie con le quali potrai sperimentare e divertirti fin da subito!

Le caratteristiche principali

openSUSE 13.1 è...

Icon-wiki.png

Stabilizzata

Abbiamo profuso molto impegno nel sottoporre a test openSUSE 13.1 tramite miglioramenti a openQA, il nostro strumento automatizzato di test, tramite un hackathon globale per la correzione dei bug e altro ancora. Il filesystem btrfs è stato oggetto di molto lavoro e, sebbene non impostato come predefinito, è considerato stabile per l'utilizzo quotidiano. Questo rilascio è stato selezionato per il supporto Evergreen che ne estende il ciclo di vita a 3 anni.


Icon-network.png

In rete

Questo rilascio introduce la versione più recente di OpenStack, Havana, con quasi 400 nuove funzionalità; gli amministratori di server web apprezzeranno gli aggiornamenti più recenti di Apache, MySQL e MariaDB. Gli sviluppatori web possono beneficiare di un aggiornato Ruby 2.0 on Rails 4 con miglioramenti dalle classi principali al sistema di cache nell'infrastruttura Rails. Inoltre il più recente php 5.4.2 include un server per effettuare test. Gli utenti ora possono montare i bucket Amazon s3 come filesystem locali e utilizzare Samba 4.1 con un supporto per i domini Windows molto migliorato.


Icon-distribution.png

Evoluta

openSUSE si evolve con il supporto ARM AArch64 in GCC e glibc che rende openSUSE pronta per lo sviluppo sui dispositivi ARM di prossima generazione. Questo rilascio include anche GCC 4.8 con nuove capacità di segnalazione degli errori, la più recente glibc che supporta C11 e Intel TSX Lock Elision, il nuovo SDL2 e Qt 5.1 che offre le funzionalità di QML e C++11 agli sviluppatori.


Icon-cleanup.png

Rifinita

openSUSE 13.1 include una gestione grafica dei caratteri molto migliorata grazie al nuovo motore incluso in Freetype 2.5. YaST è stato convertito in Ruby così da aprire lo sviluppo a un maggior numero di sviluppatori qualificati. Activedoc (what's the deal with ActiveDoc?)


Preferences-system-performance.png

Più veloce

Le novità spaziano dall'accelerazione video con il supporto VDPAU in MESA a una versione ottimizzata di glibc per i sistemi a 32bit. Linux 3.11 include il lavoro svolto sul page reclaim per mantenere buone le prestazioni durante le operazioni sul disco.


Icon-feature.png

Ricca di funzioni

Gli utenti desktop apprezzeranno l'integrazione dei dispositivi Android nel gestore dei file e nella shell di KDE e nel lettore musicale Amarok. Gli artisti potranno provare i nuovi miglioramenti di Krita come i pennelli con trame, maschere di selezione in scala di grigi, e molto altro ancora. GNOME Shell introduce una riprogettazione della barra di stato del sistema e delle Header Bar in molte applicazioni migliorando l'utilizzo dello spazio dello schermo. * KScreen (only if new version goes in)


Icon-new.png

Innovativa

Questo rilascio include varie tecnologie sperimentali da provare. Tra queste è incluso il supporto preliminare per Wayland con il compositore Weston in GNOME Shell e nel desktop Plasma di KDE, ma anche un supporto migliorato per le risoluzioni più elevate nelle applicazioni e nelle interfacce desktop. Un'altra novità è l'interfaccia LightDM per KDE e un nuovo strumento di Plasma per la gestione della rete pronto da provare.



“Siamo orgogliosi di questo rilascio e di tutti coloro che ad esso hanno lavorato. Con un constante aumento di contributori è stato fatto così tanto lavoro, messo insieme da tantissime persone da ogni parte del globo. Senza tutti questi contributi, iniziative come il supporto per ARM non sarebbe stato possibile e siamo grati per il loro interessamento.” ha dichiarato Andrew Wafaa, un membro di openSUSE Board.

I dettagli

Per gli utenti

Logo-kde.png

KDE

Il Desktop Plasma di KDE è l'ambiente desktop predefinito in openSUSE, e la versione 4.11 di questo desktop libero è un rilascio con supporto a lungo termine. Questo rilascio si caratterizza per: miglioramenti alla velocità di esecuzione in Ricerca desktop, nonché nel gestore dei file e delle finestre, gestione degli schermi multipli perfezionata, per KDE PIM la funzionalità nuova di zecca per spedire la posta più tardi e quella di riconoscimento dei messaggi di posta truffaldini, e molto altro ancora. Altra novità è un'integrazione più radicale con Android, sia nel desktop che nel lettore audio Amarok. Potete leggere qui un'introduzione entusiasmante al Desktop Plasma su openSUSE 13.1.


Logo-gnome.png

GNOME

Questo rilascio è di fondamentale importanza per la comunità di GNOME, dato che porta con sé l'area di stato del sistema unificata, le funzionalità di geo-localizzazione, il supporto per gli schermi con risoluzioni elevate e una raccolta di applicazioni, nuove o che hanno ricevuto miglioramenti, tra le quali Mappe, Note, Musica e Foto. Potete consultare qui una panoramica delle novità in GNOME 3.10 su openSUSE 13.1.


Icon-desktop.png

Applicazioni per il desktop

openSUSE 13.1 offre sempre le versioni più recenti dei programmi per i desktop liberi inclusi browser, applicazioni per l'uffici e molto altro. La versione 4.1 di LibreOffice introduce miglioramenti alla sillabazione e alla gestione delle stili, al supporto per il flusso di testo da destra a sinistra, oltre che migliorare le prestazioni generali. In Calligra 2.7 è stato migliorato il supporto per LATEX e sono stati migliorati i pannelli degli strumenti. Il programma di pittura digitale Krita presenta, tra le novità, strumenti di trasformazione riscritti, maschere di selezione in scala di grigi, nuovo formato per i file di lavoro e la gestione dei colori, e molto altro.


Per gli amministratori

Icon-network.png

Virtualizzazione

A partire da questo rilascio la versione 1.6 del pacchetto KVM è in sostanza un wrapper (involucro) dei file eseguibili forniti dal pacchetto qemu, una modifica che rispecchia il supporto completo per KVM che QEMU è oggi in grado di fornire. Il toolstack xl/libxl è ora il toolstack predefinito in Xen. Il pacchetto di libvirt è stato suddiviso in numerosi sotto-pacchetti, per consentire agli utenti di crearsi un servizio libvirtd specifico per le loro esigenze.


Icon-wiki.png

Database e reti

openSUSE 13.1 viene distribuita con una versione aggiornata di MySQL Community Server, che fornisce una cifratura più robusta, prestazioni più elevate grazie ai miglioramenti a innoDB, è dotata di nuove funzioni di interrogazione e molto altro. Sono state migliorate sia la configurazione predefinita di MySQL sia quella di MariaDB. La nuova versione 2.4 del demone httpd di Apache presenta numerosi miglioramenti ai moduli per il multi-processing (Multiple Processing Module - MPM), tra cui la possibilità di creare questi ultimi come moduli caricabili dinamicamente, supporto per lettura e scrittura asincroni e altro.


Logo-openstack.png

Cloud

Questo rilascio viene fornito con svariate tecnologie per il cloud, inclusa la versione più aggiornata di OpenStack Havana, che è stata dotata di quasi 400 nuove funzionalità. Esso segna inoltre il debutto di s3fs, un filesystem per FUSE che consente di montare i bucket di Amazon S3 come se fossero un filesystem locale. I file vengono memorizzati in modo trasparente all'utente nell'archivio S3 con formato nativo (vale a dire che si possono usare altri programmi per accedere agli stessi file).


Per gli sviluppatori

Maintenance.png

IDE e altri strumenti

GCC 4.8 ha acquisito nuove funzionalità nella segnalazione degli errori: ogni messaggio di diagnostica emesso include ora una riga di testo che riporta il codice sorgente di origine e con un segno di omissione o caret^’ indicante la colonna del presunto errore. È stato inoltre introdotto il supporto a AArch64, come fatto per glibc e LLVM.


Icon-security.png

Linguaggi e librerie

Questo è il primo rilascio di openSUSE a distribuire la prossima incarnazione del toolkit di sviluppo più popolare in ambito Linux: Qt 5.1. Nonostante la maggior parte delle applicazioni sia ancora compilata utilizzando Qt 4.8, gli sviluppatori possono iniziare a sperimentare con le innovazioni della nuova infrastruttura, come QML2. Gli sviluppatori del web apprezzeranno i rilasci aggiornati di Rails 4 e Ruby 2.0, così come la versione 5.4.20 di PHP, che include un web server interno per effettuare dei test. Gli sviluppatori di giochi hanno la possibilità di iniziare a sperimentare con le SDL 2, con le quali inizia una nuova decade di sviluppo giochi su Linux.


Sotto il cofano

Icon-kernel.png

Kernel
openSUSE 13.1 viene distribuita con le più recenti patch applicate alla serie 3.11 del kernel Linux. Il ritmo di sviluppo del progetto di ingegneria del software più grande del mondo si è mantenuto incalzante, con niente di mendo che quattro rilasci dalla versione precedente di openSUSE, portando agli utenti della distribuzione innumerevoli funzionalità nuove. Ecco una carrellata di alcune tra le più eclatanti:

  • Funzionalità di page reclaim, sistema di richiesta e svuotamento della memoria non più in uso, migliorata, per incrementare la capacità di reagire del sistema se sottoposto ad attività di IO (input/output) pesante
  • Migliorato il modo con cui il kernel tiene traccia delle risorse, con l'introduzione dell'accounting della memoria kernel nel controllore delle risorse di memoria e la tracciatura dettagliata delle pagine su cui un certo programma sta scrivendo.
  • Miglioramenti introdotti alla capacità di scalare del sistema con la riprogettazione dei criteri di gestione dei sistemi NUMA, il mutitasking timerless, rwlock, le modifiche apportate alla coda dei messaggi sia per mutex che per SYSV IPC
  • Introduzione di Zswap, una cache di swap compressa], che aumenta le prestazioni sui sistemi con poca memoria disponibile
  • Btrfs ha ricevuto miglioramenti per la stabilità e le prestazioni, Ext4 è ora in grado di includere i file, se di dimensioni molto ridotte, direttamente negli inode, XFS è stato dotato del supporto per i codici di controllo dei metadati e del journal (registro modifiche al filesystem). F2FS è un nuovo filesystem ottimizzato per le memorie flash
  • Supporto preliminare per NFS 4.2, nuovo algoritmo di controllo TCP Tail loss che migliora le prestazioni dei trasferimenti di rete di breve durata e nuovo meccanismo per il polling di reti con bassi tempi di latenza, per i server
  • Nuova flag O_TMPFILE con open(2) per creare con facilità file temporanei sicuri, ampliamento del supporto per i namespace e la funzionalità "NFS etichettati", che fornisce supporto completo per SELinux anche con NFS
  • Un nuovo stato di sospensione energetica per i dispositivi, gestione energetica dinamica, sperimentale, per tutte le GPU Radeon a partire dalla r600 (disabilitata per impostazione predefinita, causa preoccupazioni per la stabilità)


Icon-console.png

Strumenti di sistema

  • Grazie all'integrazione di udev nella versione recente di systemd i nomi assegnati ai dispositivi ethernet resteranno immutati e stabili tra riavvii di sistema successivi.
  • In ambito di gestione energetica, è disponibile un nuovo stato di sospensione energetica per i dispositivi che sono in grado di gestire gli stati di consumo energetico estremamente bassi (o hanno problemi con gli altri stati di sospensione) e, forse più rilevante per gli utenti dei computer portatili, in via sperimentale, la gestione energetica dinamica per tutte le GPU Radeon a partire dalla r600.
  • Sono stati migliorati sia il supporto per UEFI su hardware x86_64 che l'Avvio protetto (Secure Boot) con compatibilità per un maggior numero di dispositivi. Consultare il wiki per scoprire come gestire sia UEFI che l'Avvio protetto in openSUSE.


Icon-wiki.png

Documentazione

In questo rilascio, ActiveDoc ha sostituito doc.opensuse.org e la maggior parte della documentazione contenuta nei pacchetti in openSUSE. ActiveDoc è una nuova piattaforma per il web che riduce gli ostacoli che potrebbero scoraggiare dal contribuire alla documentazione di openSUSE, mantenendo però gli elevati standard di qualità e la molteplicità di formati con i quali è disponibile la documentazione. Qui si può visitare il sito del progetto e dell'applicazione web.


Dister-mechanic.png

SUSE Studio

Gli utenti di SUSE Studio possono attendersi la disponibilità di openSUSE 13.1 a partire dalla data di rilascio e il supporto per l'aggiornamento delle appliance esistenti poco dopo. Questo significa che sarà possibile creare facilmente il proprio sistema operativo per il cloud, il desktop e i dispositivi portatili, basato su openSUSE 13.1 con una selezione personalizzata di pacchetti, elementi grafici, script e qualsiasi altra proprietà. È possibile condividere le proprie appliance o anche sfogliare quelle condivise da altri su SUSE Gallery.


“La comunità di openSUSE ha compiuto di nuovo un lavoro sorprendente. Durante le settimane precedenti il rilascio si è assistito a un incredibile riversarsi di test finali e correzioni di bug nei canali di comunicazione della comunità. Noi di SUSE siamo fieri di essere parte di un team così innovativo di entusiasti tecnologi.” ha dichiarato Ralf Flaxa, VP (vicepresidente) del dipartimento di ingegneria presso SUSE.

Supporto e processo di rilascio

Come sempre questo rilascio continuerà a ricevere correzioni di bug e aggiornamenti di sicurezza per almeno 2 cicli di rilascio + 2 mesi. In ogni caso, il gruppo di lavoro openSUSE Evergreen ha già annunciato di voler prolungare il supporto per gli aggiornamenti di sicurezza e la correzione di bug per un ulteriore periodo di 18 mesi, estendendo il periodo di supporto di openSUSE 13.1 a tre anni.

Per una guida ancor più dettagliata a tutte le caratteristiche visitate openSUSE.org/13.1.

Scarica ora openSUSE!

È possibile scaricare openSUSE 13.1 da software.opensuse.org/131.

Si raccomanda di consultare le Note di rilascio, prima di iniziare un aggiornamento o una nuova installazione.

Gli utenti che attualmente stanno utilizzando openSUSE 12.3 possono effettuare l'aggiornamento a openSUSE 13.1 secondo queste istruzioni. Gli utenti che hanno una configurazione di Tumbleweed correttamente impostata migreranno automaticamente al nuovo rilascio senza alcuno sforzo aggiuntivo!

Per le immagini della distribuzione da installare su architetture ARM visitare il wiki relativo ad ARM. Vi si trovano i collegamenti alle immagini stabili compilate per ARMv7 e basate sulla 13.1, e che riceveranno mantenimento completo in contemporanea con openSUSE 13.1. Le versioni compatibili con ARMv6 e ARMv8 (AArch64) sono invece sperimentali e non offrono tali garanzie.

Grazie!

openSUSE 12.3 rappresenta il frutto dell'impegno combinato di migliaia di sviluppatori che partecipano allo sviluppo della nostra distribuzione e dei progetti inclusi in essa. I collaboratori, dentro e fuori il Progetto openSUSE, dovrebbero essere orgogliosi di questo rilascio e meritano un grande “grazie” per tutto il duro lavoro e l'attenzione che hanno profuso in questo rilascio. Speriamo che openSUSE 13.1 possa essere il migliore rilascio di sempre e che aiuterà a incoraggiare l'utilizzo di Linux ovunque! Speriamo anche che vi divertirete a utilizzarla e vi aspettiamo per lavorare insieme al prossimo rilascio!

Informazioni sul Progetto openSUSE

Il progetto openSUSE è una comunità diffusa in tutto il mondo che promuove l'utilizzo di Linux ovunque. openSUSE crea una delle migliori distribuzioni Linux lavorando insieme in modo aperto, trasparente e in un clima di amichevole condivisione come parte della comunità mondiale del software Libero ed Open Source. Il progetto è controllato dalla sua comunità e si affida ai contributi dei singoli membri che lavorano come tester, redattori, traduttori, esperti di usabilità, artisti e ambasciatori o sviluppatori. Il progetto comprende una vasta gamma di tecnologie e persone con diversi livelli di competenza che parlano lingue diverse e con differenti basi culturali. Scopri ulteriori informazioni al riguardo su opensuse.org.