The wikis are now using the new authentication system.
If you did not migrate your account yet, visit https://idp-portal-info.suse.com/

Archive:Annuncio di rilascio di openSUSE 12.3

Cari contributori, amici e sostenitori: la nuova versione della distribuzione openSUSE, la 12.3, è pronta! Dopo sei mesi di duro lavoro siamo felici di proporvi ciò che di meglio il Software libero ha da offrire, con la nostra esclusiva ricetta verde: stabile, amichevole, divertente.

Trattandosi di un ciclo di sviluppo più breve del solito, abbiamo posto molta attenzione nei dettagli così da potervi offrire un risultato di grande qualità. Questo rilascio della distribuzione Linux più potente e flessibile al mondo integra i ritocchi finali alla nostra nuova infrastruttura di avvio e alla gestione dei pacchetti, un evidente perfezionamento del desktop e un tocco di cloud per i vostri server.

Le caratteristiche principali

Trattandosi di un ciclo di sviluppo più breve del solito, abbiamo posto molta attenzione nei dettagli.

Icon-distribution.png

Ritocchi finali

openSUSE 12.3 completa l'integrazione di systemd e offre una migliore esperienza nella gestione dei log di sistema con journald. La gestione dei pacchetti è stata oggetto di lavori per permettere agli strumenti grafici di lavorare in modo più affidabile e un nuovo tema propone un'esperienza coerente dall'avvio del sistema al desktop. openSUSE è passata a immagini live di 1GB e il gruppo di lavoro ARM offre una versione stabile di openSUSE 12.3 ARMv7 per questa eccitante architettura. È disponibile anche una prima anteprima delle immagini ARM a 64bit.


Icon-cleanup.png

Rifinitura

Gli ambienti desktop aggiornati offrono un'ulteriore rifinitura dell'esperienza utente con una gestione delle informazioni aggiuntive molto più rapida, un nuovo gestore delle code di stampa e un'integrazione del bluetooth migliorata nell'ambiente Plasma Desktop di KDE, mentre GNOME Shell offre un sistema di notifiche migliorato, una migliore gestione dei file e l'integrazione per gli account MS Exchange.


Icon-feature.png

Nuove caratteristiche

openSUSE 12.3 porta nuove tecnologie al servizio degli utenti con l'inclusione di PostgreSQL 9.2 che include il supporto nativo per JSON (stile noSQL). Siamo passati da MySQL a MariaDB ora impostato come predefinito. Questo è il primo rilascio di openSUSE a offrire OpenStack "Folsom" completo per gli amanti del cloud e inoltre in questo rilascio fanno il loro debutto il desktop E17 e i gestori delle finestre Sawfish e awesome.


Preferences-system-performance.png

Verso il futuro

openSUSE si spinge avanti con l'inclusione di numerose applicazioni aggiornate. DigiKam 3.0 offre possibilità sensibilmente aumentate per l'elaborazione in serie delle immagini e vari filtri e plugin nuovi o migliorati. Le principali applicazioni per la gestione delle informazioni personali (PIM) sono state aggiornate, per esempio Evolution ora include una cartella di ricerca aggiornata automaticamente e la correzione ortografica mentre il filtro rapido di Kontact ora effettua ricerche nel testo completo dei messaggi e l'applicazione include anche uno strumento migliorato per la composizione dei messaggi. Gli strumenti di sviluppo come KDevelop, MonoDevelop e Valgrind iniziano a offrire un supporto preliminare per Android, le librerie di sviluppo come GTK3 e la piattaforma di sviluppo di KDE sono incluse nelle loro versioni più recenti. Questo rilascio offre anche un adeguato supporto UEFI per hardware x86_64 e il supporto sperimentale per l'hardware compatibile con Secure Boot.



“Siamo molto orgogliosi di openSUSE 12.3, un sistema operativo stabile e aggiornato” ha dichiarato Richard Brown, membro della openSUSE Board. “Guardiamo alla openSUSE Conference in Grecia, quest'estate, come l'occasione per celebrare il rilascio e continuare a lavorare per il futuro del Software libero.”

I dettagli

Per gli utenti

Logo-kde.png

KDE

KWin offre il supporto per OpenGL nella maggior parte delle macchine virtuali e il supporto per la gestione del colore per ogni singolo schermo. Introduce inoltre una migliore gestione della stampa grazie a una nuova e intelligente procedura guidata per le stampanti e Apper 0.8, un gestore degli aggiornamenti rielaborato che mostra e descrive i pacchetti non firmati e scarica automaticamente i pacchetti in attesa della revisione. Ecco un'ottima introduzione al desktop Plasma in openSUSE 12.3.


Logo-gnome.png

GNOME

GNOME 3.6 include un sistema di notifiche più intelligente compreso un vassoio dei messaggi riprogettato, la panoramica delle attività e il gestore dei file Nautilus offrono una nuova disposizione migliorata degli elementi e la nuova interfaccia per il blocco dello schermo fornisce un aspetto attraente al dispositivo bloccato, oltre a utili funzionalità come il controllo della riproduzione multimediale.


Icon-desktop.png

Xfce, awesome, Sawfish, Enlightenment 17

Tra gli altri miglioramenti ai desktop è compreso l'aggiornamento di Xfce che offre Thunar, un gestore dei file a schede con una gestione migliorata dei segnalibri e notevoli miglioramenti delle prestazioni e una modalità a discesa stile quake per xfce4-terminal (0.6.0) che permette di tenere in esecuzione un terminale che può essere velocemente visualizzato tramite una scorciatoia di tastiera. È incluso per la prima volta in openSUSE 12.3 Sawfish, un gestore delle finestre estensibile che utilizza un linguaggio di scripting basato su Lisp. E nuovo è anche awesome, un gestore delle finestre per X altamente configurabile. È molto veloce ed estensibile ed è focalizzato prima di tutto sugli utenti esperti e sugli sviluppatori. Enlightenment 17, noto anche semplicemente come E17, è un gestore delle finestre per X Window System che può essere utilizzato da solo o con un altro ambiente desktop come GNOME o KDE.


Per gli amministratori

Icon-network.png

Virtualizzazione

Virtualbox 4.2 offre il supporto per limiti all'ampiezza di banda dell'IO di rete, prestazioni 3D migliorate e un migliore supporto per i dispositivi di rete. Gli aggiornamenti di KVM e Qemu alla 1.3.0 migliorano notevolmente la gestione USB dei dispositivi di memorizzazione di massa e il supporto per USB3 così come il supporto MSI/MSI-X per il controller XHCI. Questo rilascio include la prima versione maggiore di Boxes, un'applicazione per utilizzare sistemi remoti e macchine virtuali. Offre un'interfaccia semplice e piacevole per gestire un numero illimitato di connessioni utilizzando Spice come protocollo, include anche il rilevamento automatico del formato della macchina virtuale e varie altre utili caratteristiche, il tutto in un'interfaccia piacevole.


Icon-wiki.png

Database

openSUSE 12.3 passa da MySQL a MariaDB come predefinito. MariaDB è stato per la prima volta incluso in openSUSE 11.3 nel 2010 e negli anni ha dato prova della sua affidabilità. È stato aggiunto il supporto nativo a JSON in PostgresSQL (9.2) che fornisce un meccanismo efficiente per creare e memorizzare documenti per le API web. I Range Types permettono agli sviluppatori di creare applicazioni migliori per la gestione del calendario, per operazioni scientifiche e finanziarie.


Logo-openstack.png

Cloud

openSUSE 12.3 è il primo rilascio di openSUSE a includere i pacchetti completi di OpenStack, la piattaforma open source di riferimento per il cloud computing. Ora offriamo tutti gli strumenti necessari per impostare e comunicare con una cloud dal proprio sistema e via remoto tramite un'API. Sulla base di questo stiamo già lavorando per i pacchetti di Grizzly (il prossimo rilascio di OpenStack, in aprile) che saranno disponibili per openSUSE 12.3.


Per gli sviluppatori

Maintenance.png

IDE e altri strumenti

Anjuta (3.6) include miglioramenti all'integrazione git. QtCreator (2.6) offre ‘kit’ con le impostazioni per i vari tipi di dispositivi per cui si vuole sviluppare. KDevelop (4.4) introduce una nuova schermata di benvenuto che aiuta a iniziare un progetto in modo intuitivo. Una delle novità in openSUSE 12.3 è il sistema di controllo distribuito di versione Fossil che offre varie funzioni uniche come wiki, bugzilla e blog distribuiti, una modalità di sincronizzazione automatica per ridurre le operazioni inutili di fork e merge e un'interfaccia web integrata.


Icon-security.png

Linguaggi e librerie

Mono 3 supporta il nuovo C# 5.0 asincrono. Sebbene Python 2.7.3 rimanga predefinito, Python 3.3.0 è ora disponibile, offre un gran numero di modifiche. Python-qt4 ora supporta Qt 5. La piattaforma di sviluppo di KDE introduce un SDK più completo per Plasma e le GTK 3.6 aggiungono il supporto per varie transizioni, animazioni CSS e ombre sfumate.


Icon-factory.png

Strumenti openSUSE

KIWI (5.04.37) include il supporto per la creazione di immagini per le schede basate su arm, per i gestori di pacchetti apt-get/dpkg e immagini ISO live btrfs. OSC, lo strumento a riga di comando di Open Build Service, ora supporta la creazione e il rilascio di aggiornamenti di manutenzione per openSUSE.


Sotto il cofano

Icon-kernel.png

Kernel
Linux 3.7 offre un'ampia gamma di miglioramenti, dalla correzione di bug ai miglioramenti delle prestazioni all'usuale flusso costante di nuovo hardware supportato. Alcuni punti salienti:

  • supporto Raid 10 per il device mapper;
  • sospensione dei dispositivi SATA per SSD, risparmio energetico per i dischi fissi e sospensione (sulla base della convenienza) nel kernel e negli strumenti di sistema;
  • gestione delle differenze tra snapshot btrfs, disattivazione copy-on-write sulla base dei singoli file e snapper 0.1.1 per permettere agli utenti di creare snapshot e snapshot LVM;
  • creazione di profili delle prestazioni con perf trace;
  • prestazioni TCP superiori (Fast Open/Early Retransmit/Small Queues) e maggiore resistenza al temuto ‘buffer bloat’;
  • supporto per il protocollo SMBv2 così come NFS 4.1 stabile;
  • sicurezza migliorata con supporto per i moduli del kernel firmati, sandboxing più forte per sshd e altro ancora;
  • driver Nouveau NVidia più veloce e stabile con supporto per l'hardware più aggiornato.


Icon-console.png

Strumenti di sistema

  • Supporto per le fonti audio Bluetooth e audio surround virtuale in PulseAudio 3;
  • back end zypp per PackageKit riscritto per un'integrazione migliorata con lo strumento multi-distribuzione PackageKit e con Apper, lo strumento di gestione degli aggiornamenti e installazione;
  • questo rilascio offre anche un supporto adeguato per UEFI su hardware x86_64 e supporto sperimentale per il Secure Boot su hardware compatibile. Leggete questo blog per ulteriori informazioni e consultate il wiki per scoprire come utilizzarlo.


Icon-pendrive.png

Supporti live
Le immagini live di KDE e GNOME sono ora progettate per essere scritte, avviate e installate da una chiavetta USB invece che un CD, di conseguenza ora sono grandi circa 1 GB ciascuna. Ora sono anche più ricche di contenuti e includono:

  • LibreOffice 3.6 completo
  • GIMP!
  • l'ambiente java openJDK
  • un delizioso insieme di strumenti di ripristino e backup comprendente:
    • gparted, il gestore delle partizioni del disco potente e facile da usare per gli utenti;
    • grsync, un'interfaccia grafica per rsync e uno strumento di backup molto utile;
    • GNU dd_rescue e photorec, strumenti di recupero dei dati.


Icon-help.png

CD di ripristino
openSUSE 12.3 ora offre anche un CD live basato su Xfce pensato per fornire un ambiente leggero e funzionale e applicazioni potenti per recuperare dati persi, effettuare copie di sicurezza dei dati esistenti, modificare le partizioni del disco e accedere ai canali di aiuto di openSUSE. Tra le altre fornisce le seguenti applicazioni:

  • gparted e il gestore delle partizioni del disco di YaST per creare e modificare le partizioni;
  • un sottoinsieme dei moduli di YaST per aiutare nel ripristino del sistema: gestore del bootloader, gestore dei dispositivi di rete;
  • GNU dd_rescue e photorec per recuperare dati persi o corrotti;
  • grsync, un'interfaccia grafica per rsync, utile per effettuare copie di sicurezza;
  • lftp, un client ftp ricco di funzioni;
  • un browser web leggero (Midori), XChat per la chat IRC e un lettore pdf per leggere i manuali in quel formato.


Dister-mechanic.png

SUSE Studio

Gli utenti di SUSE Studio possono attendersi la disponibilità di openSUSE 12.3 a partire dalla data di rilascio e il supporto per l'aggiornamento delle appliance esistenti poco dopo. Questo significa che sarà possibile creare facilmente il proprio sistema operativo per la cloud, il desktop o dispositivi portatili basato su openSUSE 12.3 con una selezione personalizzata di pacchetti, elementi grafici, script e qualsiasi altra proprietà. È possibile condividere le proprie appliance o anche sfogliare quelle condivise da altri su SUSE Gallery.


“6 mesi di collaborazione aperta nella nostra comunità internazionale del Software libero hanno ancora una volta prodotto un grande risultato” ha dichiarato Michael Miller, VP in SUSE. “È bello vedere openSUSE che ancora una volta offre un prodotto stabile, ma non sorpassato, ai suoi utenti.”

Supporto e processo di rilascio

Come sempre questo rilascio continuerà a ricevere correzioni di bug e aggiornamenti di sicurezza per almeno 2 cicli di rilascio + 2 mesi. Attualmente openSUSE 13.1 è prevista tra circa otto mesi.

Per una guida ancor più dettagliata a tutte le caratteristiche visitate openSUSE.org/12.3.

Andate e scaricate!

È possibile scaricare openSUSE 12.3 da software.opensuse.org/123.

Gli utenti che attualmente stanno utilizzando una versione precedente di openSUSE possono effettuare l'aggiornamento a openSUSE 12.3 secondo queste istruzioni. Gli utenti che hanno una configurazione di Tumbleweed correttamente impostata migreranno automaticamente al nuovo rilascio senza alcuno sforzo aggiuntivo!

Grazie!

openSUSE 12.3 rappresenta il frutto dell'impegno combinato di migliaia di sviluppatori che partecipano allo sviluppo della nostra distribuzione e dei progetti inclusi in essa. I collaboratori, dentro e fuori il Progetto openSUSE, dovrebbero essere orgogliosi di questo rilascio e meritano un grande “grazie” per tutto il duro lavoro e l'attenzione che hanno profuso in questo rilascio. Speriamo che openSUSE 12.3 possa essere il migliore rilascio di sempre e che aiuterà a incoraggiare l'utilizzo di Linux ovunque! Speriamo anche che vi divertirete a utilizzarla e vi aspettiamo per lavorare insieme al prossimo rilascio!

Informazioni sul Progetto openSUSE

Il progetto openSUSE è una comunità diffusa in tutto il mondo che promuove l'utilizzo di Linux ovunque. openSUSE crea una delle migliori distribuzioni Linux lavorando insieme in modo aperto, trasparente e in un clima di amichevole condivisione come parte della comunità mondiale del software Libero ed Open Source. Il progetto è controllato dalla sua comunità e si affida ai contributi dei singoli membri che lavorano come tester, redattori, traduttori, esperti di usabilità, artisti e ambasciatori o sviluppatori. Il progetto comprende una vasta gamma di tecnologie e persone con diversi livelli di competenza che parlano lingue diverse e con differenti basi culturali. Scopri ulteriori informazioni al riguardo su openSUSE.org.


Per favore inserite i vostri commenti nella pagina dell'annuncio su news.opensuse.org!

Divertitevi!