The wikis are now using the new authentication system.
If you did not migrate your account yet, visit https://idp-portal-info.suse.com/

SDB:Come passare ad una nuova versione di openSUSE

Questo articolo dovrebbe essere d'aiuto per chi vuole aggiornare la propria versione di openSUSE eseguendo una nuova installazione e mantenendo i dati e le impostazioni personali. Altri metodi comprendono l'opzione Upgrade disponibile quando si avvia da DVD o un aggiornamento della distribuzione a una nuova versione tramite zypper. Il metodo qui descritto può essere utilizzato anche per migrare da una differente distribuzione Linux.
Provato su openSUSE Articoli consigliati Articoli correlati
Icon-checked.png

Icon-manual.png Icon-help.png


Prepararsi al passaggio

Fare una copia di sicurezza dei propri dati

Gli utenti si trovano in /home/<nome_utente>. Se vuoi essere assolutamente sicuro di non perdere niente, devi copiare quelle cartelle su un supporto esterno. Dovrai fare una copia di sicurezza di tutto quello che si trova in /home se non utilizzi una partizione separata apposita.

Fare il salvataggio dei dati è un po' diverso dalla semplice copia. Assicurati di preservare l'utente e i permessi dei file, altrimenti ti troverai con file di impostazioni in sola lettura su cui il nuovo sistema non potrà scrivere.

Se masterizzi i tuoi file su un DVD, segnala all'applicazione che stai facendo un backup. In K3B lo puoi fare nella finestra che appare quando fai clic su Scrivi. Vai nella scheda File system, fai clic sul pulsante Personalizza di fianco alle impostazioni sul file system e seleziona la casella Preserva i permessi dei file (copia di sicurezza).

Se vuoi copiare tutte i file degli utenti su un disco esterno, il modo pi√Ļ facile √® tramite una console. Assicurati che il tuo disco esterno sia montato e accessibile. Se non hai cambiato niente si trova nella cartella /media/<cartella_del_tuo_disco_esterno>. Lo puoi scoprire tramite il tuo gestore di file preferito. Se sai il percorso per il tuo disco esterno, apri semplicemente una console e scrivi:

$ su

  1. cd /home
  2. cp -r -b -vvv nome_utente_da_salvare /media/<cartella_del_tuo_disco_esterno>

Questo copierà tutta la cartella dell'utente sul disco esterno. Se hai fatto il login come l'utente di cui stai copiando i dati su un disco esterno (non masterizzandoli), non dovresti avere problemi relativi ai permessi dei file.

Se fai una copia di sicurezza solo del tuo utente, non c'è bisogno di utilizzare su.

Copia di sicurezza selettiva

Fare una copia di sicurezza di tutto √® il metodo pi√Ļ sicuro, ma potrebbe non essere necessario. Puoi copiare i file manualmente dalla tua cartella utente a un disco rigido esterno. La parte difficile √® sapere quale cartella contiene certi dati.

Ci sono i file non nascosti, cioè quelli che vedi e questo è facile. Ma ci sono alcuni file importanti che potresti dimenticare.

tuo.nomeutente.revoke: se hai creato e pubblicato una chiave di criptazione, hai bisogno di questo file per revocarla.

Ci sono anche i file e le cartelle nascoste. Per vederli apri il tuo gestore di file e attiva Mostra file nascosti, in Dolphin (KDE) lo trovi nel menu Visualizza o puoi anche attivarlo con ALT+..

I nomi dei file e delle cartelle nascoste iniziano con un ".". Puoi salvarli tutti o selezionare quelli che sai essere importanti. I loro nomi sono spesso molto chiari:

.kde: le impostazioni di KDE3
.kde4: le impostazioni di KDE4
.mozilla: le impostazioni di Thunderbird/Firefox
.gnome: le impostazioni di Gnome
.bogofilter: le impostazioni dello strumento spam Bogofilter
.ssh: la chiave SSH
.gnupg: le chiavi crittografiche per cifrare/firmare i messaggi di posta e i file, utilizzate anche dai programmi come kgpg.
.ooox: le impostazioni di OpenOffice
.strigi: gli indici per la ricerca desktop
.
.
.

Ricordare le partizioni

Il tuo disco rigido è diviso nelle cosiddette partizioni. Potresti averne una con Windows, un'altra per Linux e un'altra ancora per i tuoi dati.

Per scoprire le tue partizioni, apri una console ed esegui:

$ df

Vedrai un elenco di tutte le partizioni. Dovresti prendere nota, per esempio:

/dev/sda1 = /windows/C
/dev/sda2 = / (il tuo sistema Linux)
/dev/sdb1 = /home (i tuoi utenti)
/dev/sdb4 = SWAP

Se non vedi qualcosa come /dev/sdX = /home, ma solo /dev/sxyz = /, allora devi salvare tutti i dati all'interno della cartella /home dato che verranno cancellati! Questo perché una nuova installazione formatterà la partizione in cui si trova il sistema, cioè la partizione radice/sistema(/). Se la tua cartella /home non è un'altra partizione, cioè non ha un suo /dev/sdX, fa parte della partizione di sistema e quindi viene persa quando quest'ultima viene formattata durante l'installazione.

Installazione

Assicurati che la tua webcam, stampante, ecc. siano collegate e accese, altrimenti il programma di installazione non potrà rilevarle.

Avvia l'installazione di openSUSE e scegli Nuova installazione invece di Aggiornamento. √ą importante assicurarsi che il programma di installazione riconosca correttamente le partizioni del disco. Controlla bene quindi che venga assegnato il giusto punto di montaggio alle partizioni, cio√® per il nostro esempio che /dev/sda2 sia montata come /. La stessa cosa vale per la cartella /home.

Il programma di installazione segnerà tutte le partizioni che verranno formattate con una F e il colore rosso. Assicurati che verrà formattata solo la partizione / e non la /home. Se tutto è stato ben impostato, il risultato sarà una nuova installazione del sistema Linux su /, mentre i tuoi utenti che si trovano in /home verranno preservati.

Nel caso in cui il programma di installazione voglia ridimensionare le tue partizioni, dovrai modificare questa proposta. Assicurati di assegnare le partizioni esistenti ai corretti punti di montaggio e di formattare solo /.

Quando il programma ti chiederà un nome utente, scegli lo stesso che usavi prima, il programma di installazione utilizzerà i tuoi vecchi dati dalla /home/<username>.


Lavoro successivo

Se tutto è andato come previsto, non hai bisogno di copiare alcunché dalla tua copia di sicurezza dato che tutti i dati nelle tue cartelle utente sono stati preservati.

Devi comunque impostare alcune cose che riguardano tutto il sistema come la stampante o i driver della scheda video. Puoi farlo tramite YaST.

Per l'ambito multimediale assicurati di aggiungere il repository Packman tramite YaST > Repository > Aggiungi > Repository della comunità > Packman. Contiene pacchetti come libxine1 che devi aggiornare per poter ascoltare i file mp3. Vedi opensuse-community.org/Multimedia per dettagli.

Puoi trovare altri articoli su come impostare la stampante e altro hardware nella sezione delle guide di questo wiki.


Vedi anche


Collegamenti esterni