The wikis are now using the new authentication system.
If you did not migrate your account yet, visit https://idp-portal-info.suse.com/

openSUSE:Netiquette nelle mailing list

Questa pagina contiene raccomandazioni su come scrivere messaggi alle mailing list di openSUSE che siano chiari e concisi, su come ridurne il volume e il numero di messaggi non necessari, e su come aiutarsi a vicenda evitando flame e discussioni improduttive.
Se ti è stata indicata questa pagina dopo che hai postato un messaggio, probabilmente il motivo sta in qualche errore comune che hai commesso, e che tutti, almeno una volta, abbiamo fatto. Perciò non sentirti perso e continua a leggere. Aiuterà tutti noi utenti delle mailing list openSUSE
Inviare una email al solo scopo di consigliare o ammonire qualcuno per il suo stile di postare (posting style), è inutile.
I nuovi utenti della mail di openSUSE non si sentiranno i benvoluti e se ne andranno via, e questo è esattamente ciò che non vogliamo.
Se non vuoi leggere una email, allora semplicemente saltala. Se vuoi rispondere, ma preferisci lo stile di postare descritto sotto, specificalo alla fine del messaggio e aggiungi un link a questo articolo per chiarezza.

Perché ci serve una netiquette

Una mailing-list è costituita da molti partecipanti. Gli 'osservatori' (noti in inglese come 'just-reader'), quelli alla ricerca di aiuto, le persone che forniscono informazioni e, forse i membri più comuni, le persone che appartengono contemporaneamente a più d'una di queste categorie. Spesso qualcuno sa qualcosa che quello che viene dopo non sa, e così via. Di conseguenza, la mailing-list è strutturata in modo tale da essere uno spazio, all'interno della comunità, per scambiare informazioni ed esperienze tra i suoi utenti. Per rendere la mailing-list e, di conseguenza, lo scambio di informazioni i più chiari e comprensibili possibili, sono state create alcune regole.

Queste regole sono illustrate nel documento che segue.


Fai da te

Prima di scrivere una mail alla mail list, prima di ogni altra cosa prova per favore a trovarti da solo una soluzione. Il Portale Supporto offre diverse strade, elencate nella sezione Non interattivo. Tale metodo può risultare più rapido di altri e strada facendo potrai imparare qualcosa.


Usa un oggetto descrittivo

Le mailing list di openSUSE ricevono centinaia di email al giorno. Perciò, se hai una domanda o un problema da risolvere, utilizza un oggetto nella tua mail che riassume il tuo problema, e che fornisce anche alcuni dettagli sul corpo del messaggio. Ecco qualche buon esempio di oggetti presi da messaggi indirizzati alle mailing list di openSUSE:

Oggetti ben scritti 1) Lo scorrimento orizzontale tenendo premuto il tasto Alt non funziona
2) MD5 dei file compatibili con file MD5SUMS, ma non con controllo MD5 durante l'installazione
Oggetti mal scritti 1) Grave problema
2) Questione non risolta


Molto di più su oggetti ben e mal posti:


Firme

Le firme nelle email non dovrebbero essere più lunghe di 4 righe.

Informazioni: McQuary Limit (qui la definizione del "limite di McQuary" tradotta in italiano).


Citazioni

Quando rispondi ad un messaggio, cerca di citare (quote) solo i passaggi rilevanti di quello a cui stai rispondendo. Infatti, puoi soltanto citare le poche parole che sono essenziali per identificare i passaggi ai quali stai rispondendo. Tutti gli utenti di una mailing list sono serviti da un unico (mail list) server e ricevono rapidamente tutti i messaggi, perciò puoi ignorare le vecchie regole scritte ai tempi di Usenet, quando a volte le risposte arrivavano ai lettori prima delle domande.


Usa la risposta in fondo o lo stile inframezzato per rispondere

L'elemento comune ad entrambi gli stili è che si citano le frasi rilevanti dal messaggio precedente e si scrive la propria risposta sotto la citazione. Questi sono gli stili comunemente usati sulle mailing lists - prima la domanda (citata o "quoted") e poi la risposta.

Risposta in fondo (Bottom-posting)

Lo stile risposta in fondo è usato quando la risposta fa riferimento ad una singola domanda o asserzione nel messaggio precedente.

Questo significa che la risposta andrà immediatamente sotto il testo citato, portando ad un flusso naturale del discorso nei messaggi che contengono delle citazioni dai post precedenti.

Stile inframezzato (Interleaved style o Replica in linea)

Lo stile inframezzato è usato quando si risponde a più affermazioni, citate da un messaggio precedente. In questo modo chi segue il messaggio prima legge la domanda e poi la risposta.

Perché preferiamo questi due stili

Spesso le discussioni riguardano argomenti che includono commenti su:

  • l'output di un comando, i file di configurazione, oppure il codice di un programma che contiene svariate righe, per cui diversi commenti sono inframezzati col testo originale
  • blocchi di test eseguiti per ricercare e risolvere un problema, per cui è necessario usare uno stile di post che permetta di inserire dei commenti tra le citazioni prese dal messaggio originale, con un breve riassunto, o un'altra proposta, alla fine del messaggio.

Bisogna infatti tenere conto che viviamo in fusi orari diversi, per cui offrire una possibile soluzione, e poi aspettare fino al giorno seguente la risposta per poter inviare un'altra proposta, sarebbe uno spreco di tempo. La discussione finirebbe per protrarsi nei giorni, così cerchiamo di evitare l'inconveniente offrendo più opzioni possibili alla volta, con le risposte che sono inframezzate con le proposte fatte all'inizio.

La pratica e l'uso nel tempo hanno portato al consenso generale che è questo il modo migliore di comunicare nelle liste di messaggi. Tuttavia altre liste potrebbero operare in condizioni diverse e quindi considerare come appropriato qualche altro stile di postare.

La regola generale è che se non ci saranno ulteriori repliche, dal momento che il messaggio è la conclusione del thread (discussione), allora il top post (risposta in cima) è ammesso. Per esempio se si vuole dire solo "Grazie, la risposta era questa", è meglio postare questo messaggio in cima alla pagina, se si tratta di thread lunghi, in risposta al primo messaggio. Leggere l'oggetto e le prime righe fornisce l'informazione che la soluzione è stata trovata. Inoltre non è necessario citare più di poche linee, solo le sufficienti ad identificare il problema risolto o la condizione attuale.

Come si presenta

Threading.png

Cambiare l'oggetto senza aprire una nuova discussione (thread)

Molto spesso le discussioni più lunghe si dividono in diversi sotto-argomenti (per esempio se esistono diverse risposte allo stesso problema). In questo caso può essere necessario cambiare l'oggetto del thread. Un metodo ampiamente accettato per farlo è aggiungere un'indicazione all'oggetto, così:

Re: L'icona di KDE lampeggia (era: è un problema di Xfree?)

I successivi messaggi di risposta di solito rimuovono la parte con (era: ...). Questo permette di cambiare l'oggetto pur mantenendo la struttura del thread intatta. Ma se la discussione porta ad un argomento completamente diverso, fermala, apri un nuovo thread, e prosegui. D'altro conto assai spesso altri vorranno seguirti e discutere ancora nel vecchio thread, quindi usa la suddivisione delle discussioni con oculatezza.

Inoltre non dovresti semplicemente premere Rispondi ad un messaggio e cambiare l'oggetto per iniziare una nuova discussione. Quando si agisce in questo modo si interrompe il succedersi dei messaggi che era in corso, rendendo il thread difficile da seguire, una volta negli archivi.


Non essere aggressivo

Questo vale sia per i nuovi utenti della mail list di openSUSE che per i vecchi.

La maggior parte delle persone iscritte alle mailing list sono amichevoli e di grande aiuto. Impiegano il loro tempo libero aiutando gli altri, perciò, anche se sei arrabbiato perché non riesci a risolvere qualche problema, calmati, per favore, e poi scrivi la tua domanda. Sarà utile a te per dire qual è il problema senza un linguaggio aggressivo ed offensivo, e sarà d'aiuto a chi legge per capire quale sia il problema.

Per rispondere alla domanda bisogna conoscere qualche dettaglio del problema. Non irritarti perché ti vengono domandate altre informazioni. Vorremmo essere d'aiuto, ma non tutti hanno una bella sfera di cristallo per vedere ciò che non è scritto nella mail, perciò siamo costretti a chiedere.

Cerca di capire che i partecipanti della mailing list sono appassionati di openSUSE; scrivere in un messaggio che odi SUSE, la mailing list, o altre cose simili, avrà molto probabilmente risposte appassionate; non prenderle troppo sul personale.

Le mailing list sono utilizzate da tante persone la cui madre lingua non è l'inglese, e che nemmeno conoscono i termini specifici dell'uso del computer. Questo talvolta porta a molte più incomprensioni di quelle che possono nascere normalmente in uno scambio di email.

Non essere aggressivo coi nuovi utenti; aiutali piuttosto a diventare una parte attiva della comunità: alle volte una mail privata può risultare appropriata, per spiegare qualcosa, ma è sconsigliata in generale, e per di più se contiene risposte interessanti non solo per chi ha inviato il messaggio, ma anche per i molti che leggono gli archivi delle mail list, per esempio dopo una ricerca della soluzione usando Google.

Attacchi personali e intimidazioni di ogni genere sono da considerarsi inaccettabili in ogni mail list di openSUSE.


Risposte private e alla mail list

Regola pratica: Se l'utente ha inviato la risposta sia a te che alla mail list, allora rispondi ad entrambi: all'utente e alla lista. Se l'utente ha risposto solo alla mail list, allora rispondi solo a quella.

Le risposte ai post (le email) che ricevi tramite la mail list dovrebbero essere nuovamente inviate a quest'ultima, in modo che le risposte possano servire anche ad altri che, più avanti nel tempo, faranno delle ricerche negli archivi. Nel caso in cui la tua risposta non sia in relazione col thread, rispondi direttamente con una email (privata).

Ad alcune persone non piace quando ricevono una risposta ad un post, che hanno inviato alla mail list, direttamente al loro indirizzo di posta elettronica, ma lo renderanno evidente impostando il campo 'Rispondi a' in modo tale che un tentativo di inviare la risposta direttamente a loro farà tornare all'impostazione predefinita, impostando come destinatario la mail list. Ignorare questa scelta è considerato, di solito, poco educato. Coloro che impostano il proprio software di gestione delle email in modo tale da indirizzare le tue risposte a loro stessi, privatamente, stanno rendendo chiaro che desiderano una risposta privata, in aggiunta alla copia che invierai alla mail list -- dovresti sempre inviare una copia alla lista, affinché tutti possano trarne vantaggio, ma la richiesta di coloro che indirizzano la tua risposta verso di loro, privatamente, dovrebbe essere rispettata. Questo di solito avviene automaticamente quando si sceglie di rispondere a 'All'. Coloro che vogliono delle risposte individuali sono spesso utenti avanzati che ne conservano una copia in una list-box ad hoc, mentre fanno assegnare alle risposte private, che sono indirizzate direttamente a loro, una priorità di lettura più elevata. Quello che non vogliono avere più copie delle risposte sono in grado di scartare quelle duplicate in base all'ID del messaggio, quindi tale pratica non dovrebbe infastidirli (a meno che *vogliano* essere infastiditi, con i messaggi duplicati che compaiono in più cartelle). Per non correre rischi -- dato che ogni utente può specificare nella propria email la sua scelta su dove vuole che venga inviata la tua risposta, è assai preferibile evitare di fare delle congetture in proposito, e rispondere a 'tutti', che invierà un messaggio alla mail list e al suo autore (a meno che indichino e abbiano configurato il proprio software email in modo tale da esplicitare il loro desiderio do NON ricevere una copia personale). La maggior parte dei programmi di posta permette di configurare queste opzioni per ciascuna mail list.

Quando si usa "Rispondi a tutti", gli utenti che non vogliono ricevere copie duplicate di un messaggio hanno la possibilità di configurare i loro software affinché cancellino le copie in eccesso dei messaggio che hanno lo stesso message-id, per cui non visualizzeranno mai dei messaggio duplicati. Probabilmente lo staranno usando -- dato che questi membri sono di solito gli utenti più esperti e sanno come configurare i loro software email per cancellare automaticamente i messaggi in arrivo duplicati. Tuttavia, non c'è modo per un utente di avere un messaggio instradato su due percorsi diversi -- nella mailbox di partenza per il gruppo di messaggi, E nella propria mail box personale, se non vengono inviati tutti e due i messaggi, poiché i messaggi inviati direttamente hanno i loro header impostati come provenienti dalla singola persona, mentre i messaggi scambiati attraverso la mail list hanno i loro header impostati per indicare che provengono dal server.

Conoscere la destinazione della risposta è semplice: nella parte alta del proprio programma di email c'è il campo con l'indirizzo del messaggio. Qui sotto è riportato un esempio di cosa si deve cercare:

Questa è una risposta alla mail list.
Tutti i partecipanti alla mail list riceveranno una copia di questo messaggio, ma la persona a cui hai risposto potrebbe non notarlo se il messaggio si trova in mezzo a tante risposte a discussioni su altri argomenti -- mentre le risposte inviate direttamente a loro possono essere segnate come messaggi "privati", ricevendo una priorità più alta.
Answer-to-list.jpg
Questa è una risposta privata.
Viene anche detta risposta diretta, o messaggio privato.
Nessun altro vedrà la risposta.
Answer-to-person.jpg
Questa è una risposta alla mail list.
Tutti i partecipanti alla mail list riceveranno una copia di questo messaggio, e la persona cui stai rispondendo riceverà una copia personale che troverà nella sua mailbox personale (oltre a poter visualizzare il messaggio 'nel contesto', nella mail box specifica della lista, dato che molti utenti avanzati suddividono le mail list per mail-box, in tal modo possono concentrarsi su un argomento alla volta).
Answer-to-all.jpg
Anche questa è una risposta alla mail list, ma si noti il campo Rispondi a, impostato dall'utente. Questo sta ad indicare che l'utente preferisce che gli vengano inviate le nostre risposte solo alla mail list e che preferisce non essere infastidito da una risposta separata. Il sistema delle email è stato progettato per permettere a chiunque di impostarne il funzionamento *in modo discreto*, così da comporre le risposte in modo automatico, senza dover prestare tanta attenzione ai desideri o ai gusti di ogni persona.
Permette così a quegli utenti di decidere e di comunicare esplicitamente al tuo software email l'impostazione predefinita con cui rispondere loro, permettendo di fare la 'scelta giusta' in modo automatico e senza troppe preoccupazioni.
Answer-to-list-requested.jpg

Contenuto fuori tema (Off Topic)

La gran parte delle Mailinglist sono focalizzate su vari argomenti specifici di openSUSE. Per favore, cerca di rimanere a tema nei tuoi contributi.

L'argomento è il motivo per cui le persone si sono iscritte alla lista, ed è ciò di cui vogliono leggere. Si aspettano quindi che il server invii loro soltanto email in tema. L'argomento è un sottoinsieme di tutto ciò che concerne openSUSE, per cui tutto ciò che è al di fuori dell'argomento definito non è in tema, anche se riguardante openSUSE. Inviare messaggi alla mail list opensuse-project per avere supporto hardware è fuori tema, dato che il progetto dispone di opensuse@opensuse.org e opensuse-kernel@opensuse.org, in cui tali discussioni devono essere avviate.

Le mail list di openSUSE sono dedicate al progetto openSUSE e alla distribuzione omonima, per cui tutto ciò che sia alieno a questo contesto non è solitamente bene accetto, indipendentemente da quanto possa essere importante per Linux, o, in generale, per il modo intero. Ci sono rare occasioni in cui questioni riguardanti l'informatica in generale possono essere in tema, come l'avvio di sistema sicuro con UEFI, dal momento che influisce sulla possibilità di installare openSUSE su hardware che supporta una tale funzionalità.


Cross-posting (invio multiplo)

Si verifica quando lo stesso messaggio viene inviato a due o più liste contemporaneamente, allo stesso modo in cui si spediscono copie carbone (CC) di una stesso messaggio privato a due o più persone.

La pratica è tuttavia problematica, dal momento che non tutti sono iscritti a tutte le mail list a cui è indirizzato il messaggio oggetto del cross posting, per cui le risposte finiscono spesso per confluire in una sola delle liste. La conversazione diventerà frammentata e corrotta dato che il lettori (o i lettori) potranno vedere soltanto i messaggi che vengono inviati alle loro mail list, spesso incappando in risposte senza che prima sia venuta la domanda corrispondente.

Ciò richiede un notevole sforzo aggiuntivo per seguire la conversazione, come guardare in un'altra lista, o negli archivi delle mail list, per cercare di localizzare i messaggi mancanti. È dunque inevitabile che tali messaggi vengano ignorati ogni qual volta è possibile; per cui se hai bisogno di una risposta, non fare cross-posting.

Un altro problema è legato al fatto che alcune persone sono inscritte a più liste contemporaneamente, per cui non apprezzano di ricevere un accresciuto volume di email volume, dato che ciò può significare o maggior lavoro di seguire, o soltanto più rumore nella mail box.

In openSUSE ci sono alcune liste alle quali è necessario iscriversi per poter inviare messaggi ad esse. Queste sono opensuse@opensuse.org (mail list di aiuto per gli utenti dagli utenti) e le loro controparti in lingua, che in genere sono opensuse-$LANG@opensuse.org , in cui $LANG è il codice in due caratteri della lingua, come it per l'italiano, de per il tedesco, e così via. In questo modo la lingua italiana avrà, ad esempio, come indirizzo email opensuse-it@opensuse.org. Fare del cross posting che includa uno qualsiasi di quegli indirizzi creerà una discussione non valida e rovinata, e i tuoi messaggi verranno molto probabilmente ignorati.

Altre mail list sono protette da filtri anti-spam e non richiedono quindi l'iscrizione per potervi inviare messaggi, per cui si possono usare per fare cross posting senza il problema di rovinare la discussione, ma anche in questo caso dovresti ricorrere ad esso solo se sia strettamente necessario.

Nel caso in cui tu abbia dei dubbi, inizia col postare in una lista di aiuto generica, come opensuse@opensuse.org. Quindi, si ti viene richiesto, sposta il messaggio in una o più liste specializzate. Non dimenticare di aggiungere un collegamento alla vecchia discussione che è conservata in archivio su http://lists.opensuse.org/opensuse/.


Conclusioni

Questo è quanto su come cerchiamo di non complicarci la vita, pur cercando di essere d'aiuto agli altri nel modo più efficace possibile che il tempo a disposizione ci permetta.

Siamo soliti non dare importanza ai messaggi che occasionalmente non seguono la netiquette, in particolare se qualcuno va di fretta, è nuovo della mailing list, o sta usando un dispositivo portatile dalle funzionalità ridotte; tuttavia, la ripetuta violazione delle regole di comportamento ti farà ben presto restare solo nella mail list.


Vedi anche

  • en:Mail clients contiene un elenco di alcuni programmi usati per leggere le email.

Collegamenti esterni