Home Wiki > SDB:Aggiornamento del sistema ad una nuova versione
Sign up | Login

This wiki has been moved and updated recently. If you encounter any issue, please let us know by mail to admin@opensuse.org.

SDB:Aggiornamento del sistema ad una nuova versione

tagline: Da openSUSE.

Questa guida mostra come utilizzare Zypper per eseguire un aggiornamento live a una nuova versione di openSUSE.
Provato su openSUSE Articoli consigliati Articoli correlati
Icon-checked.png

Icon-manual.png Icon-help.png
Versione: 11.2+A partire da openSUSE 11.2 è ufficialmente supportato un aggiornamento live dalla versione precedente. Questo permette di eseguire un completo aggiornamento del sistema operativo senza ripartire da zero.

Sommario

Questa pagina spiega come eseguire uno strumento o una serie di passaggi con la riga di comando per aggiornare il tuo sistema all'ultima versione di openSUSE.

Eseguire un aggiornamento live ha dei vantaggi, ma il rovescio della medaglia è che esistono svantaggi rilevanti.

Tra i vantaggi:

  • scarichi solo i pacchetti necessari per l'aggiornamento, utilizzando quindi molta meno banda;
  • durante l'aggiornamento puoi continuare a utilizzare la tua postazione di lavoro (anche se questo non è raccomandato), l'unico tempo morto sarà il riavvio dopo l'aggiornamento;
  • non devi usare un DVD e non hai nemmeno bisogno di un masterizzatore DVD. (Puoi anche fare l'avvio dalla rete o da un chiavetta USB ed installare il resto dalla rete...).

Gli svantaggi:

  • se per una qualsiasi ragione viene interrotto l'aggiornamento (per esempio: interruzione elettrica, disconnessione della rete) e il processo non può continuare, potresti ritrovarti con un sistema non funzionante (naturalmente dipende dal momento in cui il processo viene interrotto);
  • se hai più sistemi da aggiornare devi utilizzare ogni volta banda disponibile, potrebbe dunque essere meglio scaricare un'immagine ISO.

Altra possibilità: Aggiornamento Offline ("non in linea"), ovvero aggiornamento tradizionale o da DVD. Per maggiori informazioni consultare la pagina di aggiornamento offline.


Scenari supportati

Tieni presente che in linea di principio questo processo di aggiornamento è da considerarsi soltanto come “miglior tentativo” possibile. Questo significa che, a causa di alcuni pacchetti di terze parti e della miriade di configurazioni possibili, è possibile che l'aggiornamento fallisca per alcune combinazioni.

Tenere presenti, inoltre, le seguenti regole importanti:

  • Effettuare una copia di sicurezza di tutti i dati importanti prima di iniziare il processo di aggiornamento.
  • Aggiornare il sistema con gli ultimi aggiornamenti disponibili per il rilascio correntemente in esecuzione prima di eseguire zypper dup.
  • Effettuare l'aggiornamento di versione del sistema (zypper dup) soltanto per passare al suo rilascio immediatamente successivo. Saltare un rilascio, passando per esempio dalla versione 12.2 alla 13.1, non è supportato.

Assicurarsi che il sistema sia aggiornato

Il punto di partenza supportato è l'ultimo rilascio di openSUSE con tutti gli attuali aggiornamenti applicati. In questo punto di partenza non sono inclusi i repository del openSUSE Build Service che potresti aver aggiunto arbitrariamente. Ti raccomandiamo prima di tutto di disattivare tutti i repository di OBS, esegui poi l'aggiornamento, quindi riattivali. I passaggi seguenti ti mostrano come aggiornare la tua distribuzione openSUSE ai pacchetti attuali prima di aggiornare alla prossima versione.

Riga di comando

1. Controlla se il repository update esiste già ed è abilitato

zypper repos --uri

Controlla se http://download.opensuse.org/update/12.3/ (sostituisci 12.3 con la tua versione) esiste in uno dei valori della colonna URI e che ci sia nella colonna Abilitato, come nell'esempio sotto,

#  | Alias           | Nome            | Abilitato | Aggiornamento | URI
---+-----------------+-----------------+-----------+---------------+---------------------------------
1  | repo-update     | repo-update     | Sì        | Sì            | http://download.opensuse.org/update/12.3/

Se nella colonna Abilitato compare No, attivalo con questo comando,

zypper modifyrepo --enable repo-update
dove ‘repo-update’ è il nome del repository update.

Se il repository esiste ed è stato abilitato, continua con il punto 3.

2. Aggiungi il repository update

zypper addrepo --check --refresh --name 'openSUSE-12.3-Update' http://download.opensuse.org/update/12.3/ repo-update
Sostituisci 12.3 con la tua attuale versione di openSUSE.

3. Aggiorna il sistema con i pacchetti più recenti

zypper refresh
zypper update

Per maggiori informazioni consulta come usare Zypper.

Strumento grafico

Vedi YaST Online Update.


Eseguire l'aggiornamento alla nuova versione

I seguenti passaggi ti mostreranno come aggiornare la tua distribuzione openSUSE al rilascio successivo (esempio: da 12.3 a 13.1). Come già accennato, qualunque repository di terze parti o di OBS può essere causa di problemi, per cui si raccomanda di disabilitarli o eliminarli, prima di procedere.

Prima di iniziare

Assicurati di aver letto l'elenco dei bug più importanti per la nuova versione che ti appresti a installare. Alcuni di questi potrebbero condizionare il processo di aggiornamento. Di solito, assieme alla segnalazione del bug viene fornita una qualche soluzione o una soluzione di ripiego, per cui tieniti pronto per eventuali problemi.

Riga di comando

Prendendo qui come esempio l'aggiornamento dalla 12.3 alla 13.1:

  • Esamina tutti i repository di cui disponi
    zypper lr
    e rimuovi tutti i repo di terze parti o da OBS di cui non hai più bisogno
    # zypper rr <alias>
  • Modifica tutti gli URL dei repo rimasti, portandoli alla nuova versione della distribuzione (il comando va eseguito come root)
    # cp -Rv /etc/zypp/repos.d /etc/zypp/repos.d.Old
    (per una copia di sicurezza), quindi:
    # sed -i 's/12\.3/13.1/g' /etc/zypp/repos.d/*
  • Se stai aggiornando da openSUSE 12.1 o meno recente, aggiungi il repo non-oss-update
    # zypper ar -f http://download.opensuse.org/update/12.3-non-oss/ repo-update-non-oss
  • Aggiorna i nuovi repository (potrebbe venirti richiesto di accettare nuove chiavi gpg)
    # zypper ref
    Qualora non avessi rimosso i repository di terze parti o da OBS potresti incontrare alcuni errori, dato che questi repository potrebbero non esistere più o potrebbero avere URL diversi, impossibili da indovinare. Si raccomanda di rimuoverli sempre e aggiungere le loro versioni più recenti dopo l'aggiornamento.
  • Ora esegui l'avanzamento di distribuzione (ovvero un aggiornamento della intera distribuzione). È vivamente consigliabile che esegui i comandi seguenti all'interno di una istanza di GNU screen o tmux per mettere al riparo il processo di aggiornamento da eventuali problemi in cui potrebbe incorrere la sessione grafica di X server durante l'aggiornamento. Entrambi i pacchetti per screen e per tmux sono disponibili nei repository principali di openSUSE. tmux è probabilmente la scelta migliore, dal momento che, se per esempio stessi aggiornando da 12.1 a 12.2, passeresti da una versione di GNU screen che usa le pipe FIFO ad una versione che usa i socket UNIX, e GNU screen è affetto da un bug che non rende possibile la compatibilità tra questi due approcci, il che significa che non puoi riprendere le attività di una sessione di screen creata in openSUSE 12.1, usando la versione di screen fornita dalla 12.2.
    # zypper dup
    Con il comando sopracitato zypper scaricherà e installerà tutti i pacchetti richiesti a gruppi (ovvero in heaps). Per scaricare tutti i pacchetti in anticipo, utilizza:
    # zypper dup --download "in-advance"

    Se hai effettuato l'aggiornamento della distribuzione sopracitato prima della data ufficiale del rilascio (es: 19 novembre 2013 per la 13.1), probabilmente avrai installato una versione Release Candidate (RC) o milestone e dovrai ora ripetere il passaggio finale zypper dup per ricevere il rilascio finale.

  • Cerca i repository di terze parti, che utilizzavi prima, aggiornati e compatibili con openSUSE 13.1 e aggiungili.
    Attenzione! Usali con cautela. Utilizzare repository di terze parti potrebbe rendere il tuo sistema operativo inutilizzabile o causarne instabilità.
    # zypper addrepo --name <name> <url> <alias>
    o, se hai a disposizione l'URL di un file .repo:
    # zypper ar <url.repo>
  • Terminato l'aggiornamento, si raccomanda di riavviare il sistema per inizializzare il nuovo kernel e lanciare le nuove versioni di tutto quanto aggiornato.

Inoltre zypper dup può essere eseguito di volta in volta per assicurati di avere gli ultimi pacchetti disponibili dai vari repository che hai abilitato. YOU (Yast Online Update) si occupa solo degli aggiornamenti di sicurezza dai repository ufficiali.


Collegamenti ad altri progetti openSUSE o SUSE

Forum openSUSE