The wikis are now using the new authentication system.
If you did not migrate your account yet, visit https://idp-portal-info.suse.com/

Portal:15.3

Leap 15.3 è stata rilasciata; per i dettagli controllare le informazioni sui pacchetti e la roadmap. openSUSE Leap 15.3 offre ad utenti professionisti, imprenditori e ISV (fornitori di software indipendenti) un supporto aggiornato per l'hardware moderno con le funzionalità di migliorate YaST, oltre ad un programma di installazione migliorato. Leap 15.3 è stata rilasciata al pubblico generico il 2 giugno 2021.

Leap 15.3 è basata sul concetto di Jump, dove vengono combinati i backport di openSUSE coi binari di SUSE Linux Enterprise.


openSUSE Leap 15.3 è...

Questo sommario è troppo breve? Per informazioni più dettagliate sulle modifiche programmate vedi le funzionalità di Leap 15.3.

Icon-network.png

Cura del software

Le versioni precedenti di openSUSE Leap hanno fatto un ottimo lavoro per mantenere gli stessi sorgenti con SUSE Linux Enterprise, tuttavia diverse configurazioni di build hanno portato a diversi insiemi di funzionalità su entrambi i lati di queste distribuzioni camaleontiche. Questa versione di openSUSE Leap va oltre i sorgenti precedenti, e unifica gli insiemi di funzionalità e la creazione di openSUSE Leap sui pacchetti binari di SUSE Linux Enterprise 15 SP3. La versione diventa completamente identica nei binari di openSUSE Leap 15.3 e quelli di SUSE Linux Enterprise 15 SP3. Maggiori informazioni sui progressi sull'identità possono essere trovate qui.


Icon-network.png

Migrazione senza soluzione di continuità

L'esperienza di migrazione senza soluzione di continuità da Leap a SUSE Linux Enterprise Server è praticamente istantanea. Le modifiche al modello per la migrazione a SUSE Linux Enterprise sono semplici. Se gli utenti di openSUSE Leap dovessero avere la necessità di migrare, l'opzione è disponibile: gli utenti possono quindi stare sicuri sulla possibilità di migrare al supporto aziendale. Maggiori informazioni su come sono costruite le distribuzioni possono essere trovate qui.


Ai.png

Intelligenza artificiale

In Leap 15.3 sono disponibili molti pacchetti sull'Intelligenza artificiale.

Tensorflow: un framework per il deep learning che può essere usato dagli analisti dei dati, fornisce calcoli numerici e grafici di flussi di dati. La sua architettura flessibile permette agli utenti di distribuire i calcoli a una o più CPU in un desktop, server o dispositivo mobile senza riscrivere il codice.

PyTorch: realizzata sia per il server che per le risorse di calcolo, questa libreria di apprendimento automatico accelera la capacità dei power user di prototipare un progetto e spostarlo in una distribuzione di produzione.

ONNX: un formato aperto costruito per rappresentare i modelli di apprendimento automatico, fornisce interoperabilità nello spazio degli strumenti di IA. Permette agli sviluppatori IA di usare i modelli con una varietà di framework, strumenti, runtime e compilatori.


Per gli utenti

Logo-kde.png

KDE

Plasma 5.18 LTS è il terzo rilascio con supporto a lungo termine della squadra di Plasma. Leap 15.3 include questa versione LTS. In Plasma 5.18 ci sono delle funzionalità ordinate che rendono le notifiche più chiare, le impostazioni più snelle e l'aspetto generale più attraente. Plasma 5.18 è più facile e più divertente da usare, ma allo stesso tempo permette di diventare più produttivi quando è il momento di lavorare. Se si sta pensando di migrare a Plasma la propria scuola, azienda od organizzazione a Plasma, questa versione è la soluzione migliore: si ottiene la versione più stabile di Plasma *e* anche tutte le nuove funzionalità. Plasma 5.18 è ancora più facile da usare, perché sono state aggiunte altre funzionalità che permettono di lavorare, di giocare e di esprimersi al meglio. Per esempio il Selettore di emoji, che è letteralmente sempre due tasti più in là: basta premere il tasto Meta (Windows) e il punto (.), e apparirà. Poi si può fare clic sull'icona che rappresenta al meglio il proprio stato d'animo, e incollare l'emoji nei messaggi di posta elettronica o dei social media, nei messaggi di testo o anche nel terminale. Continuando con i miglioramenti generali all'aspetto, Plasma 5.18 ha un supporto migliorato alle applicazioni GTK usando le decorazioni lato client. Queste applicazioni mostrano adesso ombre e aree di ridimensionamento appropriate, ed inoltre ereditano automaticamente le impostazioni di Plasma per quello che riguarda i caratteri, le icone, i puntatori del mouse ed altro. Adesso Plasma si avvia molto più velocemente, inoltre gli script di avvio sono stati convertiti da bash a C++, e vengono avviati in maniera asincrona. Anche il supporto all'accesso ai WiFi pubblici è molto migliorato. Per aiutare a rilassare la vista c'è un nuovo oggetto nel vassoio di sistema che permette di attivare o di disattivare la funzionalità del Colore notturno. È anche possibile configurare delle scorciatoie di tastiera per attivare o per disattivare il Colore notturno e la Modalità non disturbare. L'elenco completo delle modifiche può essere trovato qui.


Logo-gnome.png

GNOME

Leap 15.3 offre GNOME 3.34 (chiamato Thessaloniki), che arriva con un gran numero di nuove funzionalità, di correzioni di bug e con prestazioni migliorate. I miglioramenti alle applicazioni principali di GNOME includono nuove icone, la navigazione nel Web in modalità sandbox, la riproduzione senza pause in Music, il supporto al testo bidirezionale in Terminal, molte applicazioni in primo piano in Software, e altro ancora. Il gestore di cartelle permette di creare, di rinominare e di eliminare le cartelle usando le funzionalità di trascinamento nella panoramica dell'applicazione. Ciò rende l'organizzazione delle applicazioni molto più semplice, e mantiene la panoramica dell'applicazione ordinata. Anche lo stile visivo della panoramica è stato perfezionato, incluso il campo di immissione della ricerca, quello della password di accesso e il bordo di evidenziazione della finestra della panoramica.


Logo-xfce.png

Xfce

Il desktop Xfce è un'opzione del programma d'installazione di Leap 15.3. Il nuovo Xfce 4.16 arriva con molte migliorie e con dei miglioramenti visivi. Sono stati effettuati molti sforzi per dare un'identità visuale a Xfce: ciò si è concretizzato in un nuovo insieme di icone e di tavolozze di colori delle applicazioni. Come parte del nuovo aspetto, la barra del titolo CSD viene ora utilizzata nelle finestre di dialogo di sistema e in alcune applicazioni. Il gestore delle finestre ha ricevuto molti aggiornamenti e miglioramenti nell'area del compositing e di GLX. Il supporto per la scalatura frazionale è stato aggiunto alla finestra di visualizzazione. Una nuova estensione del pannello, chiamata "statustray", combina sia StatusNotifier che elementi legacy di Systray. Come parte di uno sforzo di pulizia e modernizzazione del codice, GTK2 è stato abbandonato da tutti i componenti di Xfce. È possibile controllare l'elenco delle nuove funzionalità nel tour di Xfce 4.16 ufficiale e nell'annuncio di rilascio ufficiale.


Sway Tree.png

Sway

openSUSE Leap 15.3 contiene un compositore Wayland ad affiancamento, Sway, che è un sostituto immediato del gestore delle finestre per X11 i3.



Icon-desktop.png

Educazione, ricerca e salute

La distribuzione Leap supporta le comunità sanitarie, scientifiche, di ricerca e di sviluppo con pacchetti come GNU Health, che può aiutare a facilitare le operazioni di un ospedale e la raccolta di dati vitali dei pazienti, e QGIS, che consente ai ricercatori di creare, di modificare, di visualizzare, di analizzare e di pubblicare le informazioni geospaziali. Grafana e Prometheus sono due nuovi pacchetti mantenuti che aprono nuove possibilità per gli esperti analitici. Grafana offre agli utenti finali la possibilità di creare analisi visive interattive. Pacchetti di modellazione dati ricchi di funzionalità: Graphite, Elastic e Prometheus offrono agli utenti di openSUSE una maggiore libertà di costruire, di calcolare e di decifrare i dati in modo più intelligibile.


Icon-wiki.png

Internazionalizzazione

Questa versione di openSUSE usa Weblate per coordinare la traduzione di openSUSE in più di 50 lingue. L'interfaccia a Weblate di openSUSE abilita chiunque (dai traduttori dedicati ai contributori occasionali) a prendere parte al processo e rende possibile coordinare le traduzioni di openSUSE con quelle di SUSE Linux Enterprise, potenziando la collaborazione tra la comunità e l'azienda.

Icon-new.png

Scopri


Icon-help.png

Documentazione


Icon-community.png

Diffondi